Skip to Content

Glossario C

C

Mostrare tutto

Convenzione tra assicuratori per il risarcimento diretto.

Documento che attesta l’estensione dell’efficacia dell’assicurazione obbligatoria rc auto ai danni provocati dalla circolazione del veicolo assicurato in alcuni paesi esteri, la cui sigla sia indicata (e non sbarrata) sulla stessa carta verde. La carta verde non è necessaria per la circolazione dei veicoli nei paesi dell’Unione Europea, in quanto il contratto rc auto, già di per sé, ha efficacia territoriale corrispondente all’intero territorio dell’Unione stessa.

Nell’assicurazione obbligatoria r.c. auto è il documento, rilasciato dall’assicuratore, che attesta l’adempimento dell’obbligo di assicurazione. Dal certificato deve risultare, tra l’altro, il periodo di assicurazione per il quale l’Assicurato ha pagato il premio. E’ obbligatorio tenerlo a bordo del veicolo a disposizione per eventuali controlli.

E' la classe bonus-malus di “Conversione Universale” (CU). La classe CU risulta dall’attesto di rischio presente nella relativa banca dati.

E' l’assicurazione che risarcisce i danni alla propria auto dovuti a un incidente con un altro veicolo identificato da targa o telaio. Il risarcimento avviene anche in caso di responsabilità dell’incidente. 

E' l’assicurazione che ti risarcisce le spese per sostituire o riparare i cristalli rotti a causa di eventi accidentali o da terzi durante la circolazione.

Decreto Legislativo 7 settembre 2005, n. 209 “Codice delle assicurazioni private” e successivi regolamenti di esecuzione.

Raccolta, ordinata secondo determinati criteri, di oggetti di una stessa specie e categoria, rari o curiosi.

Insieme di clausole contrattuali, negoziate dalle parti, con le quali si intende ampliare o diminuire la garanzia assicurativa di base prevista dalle condizioni generali. 

La persona fisica o giuridica che stipula il contratto.

Dal 18 ottobre 2015, come indicato nel D.M. 110/2013, non è più obbligatorio esporre sul parabrezza il contrassegno di assicurazione. Il contrassegno perde il ruolo di prova della regolarità assicurativa e perciò non verrà più inviato. Ogni volta che viene stipulato una nuova polizza o viene effettuato un rinnovo, le Compagnie inviano le informazioni sulla copertura alla banca dati dei veicoli assicurati.

Contratto con il quale l’assicuratore, a fronte del pagamento del premio, si impegna a indennizzare l’Assicurato dei danni prodotti da un sinistro oppure a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente la vita umana. Il contratto di assicurazione è dunque uno strumento con il quale l’Assicurato trasferisce all’assicuratore un rischio al quale egli è esposto.

Torna su