Skip to Content

Direct Line alla vigilia del salone del mobile

Il Centro Studi e Documentazione Direct Line – la più grande compagnia di assicurazione auto online – ha effettuato un sondaggio fra automobilisti del Bel Paese e ha scoperto che:

  • Il 23% degli italiani ama personalizzare l’auto con qualche dettaglio, ma senza esagerare.
  • L’11% sostiene che l’auto rispecchia la propria personalità e per questo la impreziosisce con diversi accessori: dagli adesivi ai ciondoli, fino ai coprisedili e ai tappetini.
  • Il 5% (gli entusiasti) considera l’auto un po’ come una seconda casa, con tutto il necessario a portata di mano per qualsiasi occasione: oltre a cuscini e coperte, non mancano mai un cambio di vestiti e di scarpe. Analizzando i dati per genere, non sorprende scoprire che le più inclini a questa pratica siano le donne: è infatti il 7% a dichiarare di ricorrervi, distaccando di 5 punti percentuali gli uomini (2%).

A proposito di accessori, cosa non manca mai nelle automobili degli italiani? Nella classifica delle priorità, gli intervistati mettono al primo posto l’immancabile ombrello (72%), ma è anche l’oggetto più dimenticato e forse anche per questo è sempre il più presente nel bagagliaio! Seguono il carica cellulare da auto (41%), e i cd/mp3 (26%) per ascoltare anche in auto la propria playlist preferita. Le scorte di cibo e bevande si piazzano al quarto posto con il 9% di preferenze per affrontare al meglio le code in mezzo al traffico e chiudono la classifica un paio di scarpe di ricambio (8%) per far fronte a qualsiasi imprevisto.

Ma cosa dimenticano invece gli automobilisti italiani distratti nel bagagliaio della propria auto?

Sembrerebbe veramente di tutto:

  • Al primo posto degli oggetti dimenticati troviamo il prezioso ombrello che spesso viene depositato nel bagagliaio e lasciato lì anche per mesi dal 44% degli italiani.
  • Al secondo posto il cellulare o smartphone, dimenticato dal 37% degli intervistati. Questa leggerezza spesso può rivelarsi fatale, i ladri sono infatti sempre pronti ad entrare in azione danneggiando anche la tanto amata macchina.
  • In coda agli oggetti dimenticati troviamo le chiavi di casa, dimenticate dal 9% del campione e la borsa della palestra lasciata a fermentare nel baule dal 4% degli italiani.

Direct Line ha, infine, chiesto al campione intervistato di viaggiare con la fantasia e di immaginare un’automobile che potesse prevedere l’installazione di alcuni elettrodomestici, per scoprire quale fosse quello più desiderato.

Alta è la percentuale (44%) di coloro che rispondono di voler godere dei benefici di un frigorifero per avere bibite sempre fresche, soprattutto durante il periodo estivo. Molto gettonata è anche la macchina del caffè, che raggiunge il 19% delle preferenze. Mentre diminuisce decisamente la percentuale di coloro che opterebbero per il forno a microonde (5%) e il bollitore (4%), probabilmente perché poco pratici da maneggiare nell’abitacolo, oltre a rappresentare un rischio per la sicurezza.

“Il sondaggio conferma ancora una volta la predilezione degli italiani per la propria automobile. – commenta Barbara Panzeri, Direttore Marketing di Direct Line – E’ bello constatare che tanti automobilisti amino anche personalizzarla e renderla simile al proprio gusto. I gadget e gli accessori in ogni caso non devono mai far diminuire la concentrazione o distrarre il conducente. Spesso, infatti, è la distrazione la causa degli incidenti anche gravi. Quindi non c’è niente di male nel decorare la proprio vettura, ma è importante scegliere gli accessori giusti, soprattutto senza esagerare, ricordandosi sempre di seguire le regole del Codice della Strada!”

Torna su