Skip to Content

Gli italiani e la passione per la moto

Proprio per questo motivo il Centro Studi e Documentazione Direct Line – la più grande compagnia di assicurazione auto online – ha effettuato un sondaggio fra i patentati del Bel Paese per capire il rapporto che li lega alla propria due ruote.

Per molti italiani è sufficiente salire su una moto per vedere il mondo da una prospettiva migliore, o semplicemente diversa, ma come si sono espressi nella scelta della due ruote – moto o scooter – preferita? In questo caso a unire Marte e Venere è stata la mitica Vespa, che risulta in cima alla classifica dei desideri di entrambi i generi con il 17% di preferenze. La Vespa nell’immaginario collettivo richiama certamente la storia e la tradizione dello scooter tipico Made in Italy, celebrato e osannato nei film, nelle canzoni e anche nell’arte.
La classica moto da viaggio, comoda ed affidabile ottiene il 14% dei consensi, mentre la moto sportiva il 12%. Sfoggiare una custom, stile Easy Rider è invece il sogno dell’8% del campione, mentre fare un tour in sella a una moto da enduro alla scoperta di luoghi lontani e avventurosi rappresenta la preferenza del 5% degli intervistati. In coda troviamo il 2% che ama le moto d’epoca, con le quali potrebbe partecipare a gite e raduni all’insegna della classe e dell’eleganza e sempre con il 2% gli appassionati delle moto da pista e da cross.

Ma come si descrivono i motociclisti italiani quando sono in sella alle proprie moto? Prediligono una guida tranquilla e rilassata o al contrario vogliono provare emozioni forti con uno stile di guida più aggressivo?

Dal sondaggio emerge che il 14% ama lasciarsi andare in alcune circostanze per provare l’ebbrezza della velocità; il 3% di aprire il gas durante le curve ed infine il 2% di essere spericolato ma solo durante le corse su pista.

Fortunatamente il 73% del campione in sella a una due ruote si ritiene prudente e soprattutto rispettoso del Codice della Strada. L’8% dichiara di avere la cosiddetta “guida cittadina” e di non essere particolarmente spericolato.

Che si usi la moto per fare gite durante i weekend o solo per raggiungere il luogo di lavoro muovendosi con più facilità in mezzo al traffico della città, ci sono oggetti ormai irrinunciabili per i centauri italiani. Quali sono?

Per il 30% degli italiani sono gli indumenti per la pioggia, per il 20% i dispositivi di sicurezza mentre per il 18% sono i bauletti che permettono di avere più spazio per il bagaglio. Il 13% invece sceglie i caschi coordinati perché, si sa, che anche l’occhio vuole la sua parte. Il 10% non viaggerebbe più senza il navigatore satellitare e il 9% degli italiani ritiene indispensabile l’interfono per poter parlare durante i lunghi viaggi, perché viaggiare in compagnia e poter scambiare due parole è sempre più piacevole.

"I dati del sondaggio testimoniano come la moto rappresenti davvero una grande passione degli Italiani. – commenta Barbara Panzeri, Direttore Marketing Direct Line – L’utilizzo delle due ruote è cresciuto molto negli ultimi anni e con questo anche la sensibilità nei confronti della sicurezza. Tuttavia riteniamo che sia importante non solo l’utilizzo di dispositivi di sicurezza e di indumenti protettivi, ma anche un atteggiamento responsabile di condivisione e rispetto fra tutti gli attori della strada.”

Torna su