Skip to Content

Con Direct Line "We Can Do It"

Protagoniste dell’iniziativa #WeCanDoit sono state, naturalmente, le donne: alcune delle influencer più seguite della rete sono, infatti, state coinvolte in un evento legato al tema della manutenzione dell’auto, in cui hanno potuto scoprire e approfondire, con le indicazioni della pilota Alessandra Neri, come affrontare con ironia gli ostacoli che si possono presentare di fronte a un guasto della propria quattroruote. 

Uno dei luoghi comuni per eccellenza, infatti, è quello secondo cui le donne non sono particolarmente abili alla guida e, in caso di guasto dell’auto o della moto, non sanno dove mettere le mani, costrette a rivolgersi all’assistenza stradale. Grazie a #WeCanDoit e a Direct Line le blogger hanno preso parte ad un vero e proprio “corso di primo soccorso” interamente al femminile alla scoperta delle soluzioni migliori per risolvere le problematiche che si possono manifestare quando si è alla guida di un’auto: dalla foratura, al rabbocco dell’acqua nel radiatore, passando per spie accese e altri casi simili.

A mettere alla prova l’attenzione e la determinazione delle protagoniste dopo il corso tenuto da Alessandra Neri, è stata l’esercitazione pratica che ha visto le blogger cimentarsi in prima persona con il cambio della gomma bucata. L’evento nasce dalla volontà dell’azienda di incontrare le blogger, facendo vivere loro un’esperienza unica e rendendole parte dell’azienda.

“Direct Line è da sempre accanto agli automobilisti nelle piccole grandi sfide di ogni giorno. - commenta Barbara Panzeri, Direttore Marketing Direct Line – È per questo che abbiamo pensato ad un evento al tempo stesso utile e divertente. Da sempre le donne al volante sono al centro di pregiudizi, luoghi comuni e perplessità, con #WeCanDoit, Direct Line ha voluto non solo sfatare i falsi miti: le donne alla guida sono, infatti, più prudenti degli uomini, ma fornire alle protagoniste un bagaglio di informazioni e di know how pratico per dimostrare agli scettici che sì, #WeCanDoit!.

Torna su