Skip to Content

Italiani sempre più Green

Gran parte degli italiani intervistati ha infatti affermato di desiderare un’auto ecologica più economica e con basse emissioni. Anche per questo il Centro Studi e Documentazione Direct Line ha voluto approfondire il tema chiedendo agli automobilisti del Bel Paese cosa pensano per esempio dei veicoli elettrici e della loro assicurazione 

Ma cosa succede nel mondo e come si sta evolvendo questo tema negli altri paesi? Se anche le super car come Ferrari, Lexus e Mercedes si stanno dotando di tecnologia ibrida vuol dire che la strada è ormai segnata. Il futuro vedrà sempre di più auto con alimentazione alternativa rispetto al petrolio. 

Inoltre l’Unione Europea ha recentemente richiesto all’Italia l’installazione di oltre 70 mila punti di ricarica per veicoli elettrici; il sindaco di New York Bill de Blasio ha proposto di sostituire le tipiche carrozze trainate dai cavalli di Central Park con auto elettriche vintage: una vera e propria “onda green” sembra espandersi ad ogni latitudine, ma quali sono i vantaggi (e gli svantaggi) delle vetture elettriche secondo gli italiani?

Riconosciuti dalla quasi totalità del campione intervistato sono gli indiscussi benefici economici: il 98% individua infatti il minor prezzo del bollo come uno dei più grandi vantaggi di possedere un’auto elettrica. A seguire, con percentuali decisamente sostanziose, anche la possibilità di circolare senza limiti (97%) e la possibilità di usufruire gratuitamente dei parcheggi delle grandi città (96%). 

Molto apprezzate anche le linee moderne (90%) e il motore particolarmente silenzioso (90%) che contraddistinguono le auto elettriche di ultima generazione. Analizzando i dati per genere, è interessante notare come proprio il silenzio sia la particolarità più apprezzata dalle donne (91%) mentre gli uomini sono più attratti dai consumi contenuti (96%).

Ecosostenibilità e spese di gestione inferiori, dunque, sono le caratteristiche delle vetture green più apprezzate dagli italiani, anche se non mancano aspetti problematici. Le buone intenzioni sembrano infatti essere frenate da “cause di forza maggiore”: prima fra tutte la carenza di distributori attrezzati sul territorio nazionale, principale handicap secondo l’89% del campione insieme alla scarsa reperibilità delle colonnine disponibili (88%); a seguire i prezzi di mercato ancora troppo alti rispetto alle meno moderne e tecnologiche auto a benzina (86%) e l’impossibilità di provvedere al rifornimento in modalità self service (84%).

“Il sondaggio mostra la crescente sensibilità degli automobilisti italiani verso uno dei temi più dibattuti degli ultimi anni – commenta Barbara Panzeri, Direttore Marketing – È interessante notare come la quasi totalità degli intervistati si dimostri del tutto favorevole all’impiego delle auto di ultima generazione. Probabilmente anche attratti dalla possibilità di risparmiare sul costo del carburante gli automobilisti nostrani sono favorevoli alle auto elettrice o con propulsori alternativi. Anche Direct Line riserva particolari vantaggi a questo tipo di auto, infatti godono di una tariffa più vantaggiosa rispetto a quelle ad alimentazione tradizionale. Verificare il vantaggio è semplicissimo, basta calcolare un preventivo gratuito per propria auto ecologica”.

Torna su