Skip to Content

Il 72% degli italiani sceglie la monovolume per evadere dalla città

La monovolume è l’auto preferita dagli italiani che vogliono intraprendere un viaggio: il Centro Studi e Documentazione Direct Line - la più grande compagnia di assicurazione online – rende infatti noti i risultati dell’ultimo sondaggio effettuato, da cui emerge che per il 72% del campione l’auto migliore per viaggiare è la monovolume, ideale per spostarsi in comodità con tutta la famiglia.

Il traffico e gli imbottigliamenti sono un incubo quotidiano per molti, ma quando si tratta di partire per un vero viaggio la prospettiva è molto più allettante. Direct Line ha voluto calare gli italiani in questa situazione e gli intervistati hanno dimostrato di avere le idee chiare sulla tipologia di auto migliore per affrontare un viaggio. Se è vero che la monovolume è in cima alla classifica, c’è chi conserva ancora uno spirito da avventuriero: il 10% vorrebbe un fuoristrada, sognando una traversata del deserto, mentre l’8% rispolvera l’atmosfera vintage dei pulmini anni ’60 (8%). Per un viaggio a due è il coupé la macchina designata dal 7% del campione e sognata soprattutto dal pubblico giovane tra i 25 e 34 anni (11%), che aspira forse ad una fuga romantica in coppia.

L’auto è il mezzo prediletto per spostarsi e fuggire dalla routine della città per un week-end in campagna o al mare ma affinché questo piacevole svago non venga rovinato dagli imprevisti è sempre buona norma prestare attenzione alla manutenzione del proprio mezzo, con un check-up completo dell’auto.

Secondo i dati diffusi da Direct Line, il 52% degli italiani lo ritengono un appuntamento necessario per la corretta manutenzione dell’auto, soprattutto tra gli over 45, dove la percentuale aumenta fino al 59%. Meno sensibili a questa pratica sono invece gli under 25, solo il 41% infatti è costante nell’effettuare i controlli periodi del mezzo. Il 34% del campione ritiene che la spesa del tagliando sia eccessiva, mentre il 9% effettua il check-up completo obbligatorio esclusivamente nel periodo di garanzia del veicolo. In pochi sono gli automobilisti che si sottraggono al rinnovo del tagliano (3%), un dato che però aumenta di quattro punti se segmentato per la fascia dei giovani tra i 18 e 24 anni (7%).

Non c’è cosa migliore che partire tranquilli, soprattutto se si affronta un lungo viaggio: per questo Direct Line ha voluto chiedere agli italiani se usufruiscono della garanzia per la loro auto. Il dato interessante che emerge è che più della metà degli intervistati non sanno se posseggono un’auto in garanzia (61%). Molto probabilmente molti italiani circolano con delle auto con qualche anno alle spalle e non possono più usufruire della garanzia. Il 36% delle auto degli intervistati è invece coperta da garanzia, un tasso che varia dal 30% per i guidatori meno “esperti” tra i 18 e i 24 per arrivare al 40% dei più navigati al volante, gli over 40.

L’indagine di Direct Line offre anche uno spaccato a livello regionale: la monovolume è il modello di gran lunga più apprezzato dai bresciani (78%), mentre i palermitani rimangono sotto la media nazionale con il 59% delle preferenze. Altri dati curiosi riguardano Milano, dove il SUV va per la maggiore con il 20% del campione, nonostante il traffico ingente della metropoli prevale il vecchio detto la Milano da Bere, mentre a Firenze la berlina è l’auto dei sogni per l’8% dei fiorentini, che si affermano come i più trendy tra i guidatori.

‘Gli italiani, soprattutto con l’arrivo della bella stagione, si preparano a partire per i weekend fuori porta, scegliendo di spostarsi prevalentemente in auto – commenta Barbara Panzeri, Direttore Marketing Direct Line – Per trascorrere una piacevole vacanza e viaggiare in sicurezza, la manutenzione del mezzo è fondamentale e Direct Line invita a non trascurare nessun particolare, oltre all’adempimento dei controlli periodici obbligatori. Infatti una macchina con il tagliando effettuato in maniera corretta e con una manutenzione regolare è decisamente più sicura e ci tutela da spiacevoli inconvenienti.’

Torna su