Skip to Content

Twitter o Facebook al volante: crescono del 23% la probabilità di incidente

Un post al volante può davvero costare caro, soprattutto se si sottovalutano i rischi che si corrono quando ci si distrae alla guida. Sempre attenta al tema della sicurezza stradale, Direct Line ha analizzato per il proprio Centro Studi e Documentazione i dati di una un’allarmante ricerca sull’utilizzo del telefono al volante. Dai dati emerge chiaramente come troppi italiani, ben il 17%, ancora utilizzino il cellulare mentre sono impegnati alla guida. Il dato, inoltre, si impenna fino al 24% del campione se si considera la fascia di età più giovane, dai 18 ai 24 anni. Il fenomeno si spiega in buona parte con la sempre più ampia diffusione, soprattutto fra i giovanissimi, dei cellulari di nuova generazione: alla classica chiamata o all’SMS, si aggiunge infatti la miriade di utilizzi legati alle applicazioni per smartphone, soprattutto quelle dedicate ai social networks.

Per approfondire, vai al Comunicato Stampa.

Torna su